INFIORATA A CHIETI Enio  Home  Page D'Eramo  Giulio  Poeta Indice Riferimento 2007

 

Bucchianico - Visita alla città di ritorno dal mare - mercoledì 13 Giugno 2007

 

CHIESA DI SAN CAMILLO

 

 

13 giugno 2007 - Altre foto scattate durante la visita a Bucchianico

Cliccando sulle immagni si abilitano le slides

 

 

BUCCHIANICO (CH)


Oggi è stata una giornata nuvolosa e siccome il sole non accennava minimamente ad uscir fuori, abbiamo deciso di fare un salto a Bucchianico, una cittadina che ho sempre visto in lontananza, affacciandomi al balcone della casa di mio fratello, sita nel quartiere di Chieti, Felippone. Da Francavilla a Chiati ci vogliono appena 25 minuti di macchina e, una volta in città si prende per Guardiagrele seguendo la strada che penetra nella valle del fiume Alento. Dopo circa 5 Km. si gira a sinistra in una strada che, passando presso la
Madonna dell'Assunta, sale (km 1.8) a Bucchianico, grosso paese al sommo di un'altura, dall'interessante centro antico, purtroppo deturpato dalla mole del moderno ospedale in vetta. La domenica prima del 24 maggio si celebra a Bucchianico «la sagra dei Banderesi », in onore del patrono S. Urbano e in ricordo della cacciata dei predoni turchi e di una sventata invasione dei Chietini(1280), per resistere ai quali tutta la popolazione dell'agro fu convocata al castello, dove le donne arrivarono con grandi ceste sul capo, piene di vettovaglie. I Chietini, alla vista di tanto movimento e temendo di avere a che fare con troppa numerosa gente armata, rinunziarono all'impresa. Durante la sagra, ancor oggi le donne si mettono in processione col carico delle offerte, e gli uomini, mentre arrivano carri colmi di altre vettovaglie, danzano la ciammaichella, che consiste in ripetute evoluzioni a spirale, alludenti al gran movimento dei pochi armati di allora, da cui il nemico fu tratto in inganno. Un vitello viene poi immolato con un grande banchetto. Questa è la patria di San Camillo De Lellis (1550-1614), fondatore dell'Ordine dei Chierici Regolari, ministri degli infermi. In via della Cappellina è situata la casa natale con la stalla ove il santo nacque.  Slide di Foto di Bucchianico. All'inizio del paese c'è la chiesetta di San Antonio, la più antica del paese, che ha parti del secolo X. Segue poi quella di San Urbano, una grande costruzione in cotto del secolo XIV, ( purtroppo chiusa, quando noi lo abbiamo visitata ) restaurata dopo la II guerra con, nell'abside, un Crocifisso ligneo dipinto, del secolo XIV. Nella parte alta, al termine della strada principale, a sinistra, c'è la chiesa Santuario di San Camillo, la cui costruzione fu iniziata dallo stesso Santo nella prima metà del 1600 (la facciata è però del 1921). Interno a una navata, all'altar maggiore, marmi preziosi e bronzi dorati (1964), con un prospetto barocco ligneo e dorato e con colonne tortili. A destra dell'altare, un tronetto portatile con un busto di San Camillo, una scultura lignea policroma e dorata, eseguita nel 1746 in occasione della sua canonizzazione. Nella cripta, ai piedi della scala, si possono ammirare due candelabri di bronzo dorato di arte francese (sec. XVIII); inoltre ci sono vetrate e mosaici, rappresentanti  Morte e Gloria di San Ca­millo. Nell'adiacente piazza Roma sorge la parrocchiale di San Francesco, eretta nel 1290, rimaneggiata nel 1518, con un'alta facciata in cotto settecentesca e affrescata all'interno da Domiziano Vallarola da Penne (1774. Della primitiva costruzione conserva solo l'abside con volta a crostoloni. A sinistra c'è il Municipio alloggiato nell'ex convento, dal cui cortile, già chiostro, si vede il campanile trecentesco di San Francesco un tempo troncato in altezza, e recentemente completato. Si riprende la statale ammirando il panorama sulle colline che si stendono fin verso Ortona a mare. Si prosegue poi sul lungo crinale, tra il fiume Alento e il fosso Lo Rio per arrivare fino al passo di Colle Spaccato per godere il magnifico panorama dalla Maiella al Gran Sasso, di Chieti e del mare Adriatico. Si ridiscende poi lentamente la bella valle del fiume Foro per ritornare in fine a Chieti.

 

 

13 giugno 2007 - Altre foto scattate durante la visita a Bucchianico

Cliccando sulle immagini si abilitano le slides

 

 

 

@enio 13 - giugno - 2007

 

 

 INFIORATA A CHIETI Enio  Home  Page D'Eramo  Giulio  Poeta Indice Riferimento 2007